Powered by Blogger.

Home Ads

Advertisement

📚 RECENSIONE LIBRO- LA RAGAZZA DEL TRENO 📚

TITOLO: LA RAGAZZA DEL TRENO
AUTORE: PAULA HAWKINS
GENERE: ROMANZO THRILLER 
PAGINE: 306

c


Questo libro mi è stato regalato per Natale ed era nella mia lista dei desideri. 
Adoro i libri thriller, che creano suspance. Mi ha accattivato il trailer del film uscito nei mesi scorsi nelle sale e mi son ripromessa di dover prima leggere il libro. 
L'inizio è molto lento. 
TRAMA
La protagonista è Rachel Wilson :32enne londinese rimasta senza marito, senza lavoro e alcolista. Dopo il divorzio è stata ospitata da un'amica del College che, però, non sa che Rachel ha perso il lavoro. La protagonista, per tenere il proprio segreto, ogni mattina si alza e fa finta di andare a lavoro. Salita sul treno rimane per tutto il tragitto ad ammirare le case e i loro abitanti, creando, nella sua testa, delle storie su di essi. I suoi soggetti preferiti sono "Jess" e "Scott", una coppia di sposini che abita poche case più distanti dall' ex-abitazione coniugale di Rachel e del suo ex-marito Tom. 
Tutto cambia quando, inaspettatamente, Rachel vede "Jess" che bacia sulla terrazza un altro uomo, non il suo marito perfetto "Scott". Il giorno seguente al tg viene dato l'allarme per la scomparsa di una donna, la sua "Jess" che, Rachel apprende, si chiama Megan. Dopo varie esitazioni Rachel decide di volersi rendere utile nelle indagini e racconta alla poliziotta a cui è affidato il caso tutto ciò che sa, o pensa di sapere, dal momento che li guardava ogni santo giorno. 
L'alcolismo di Rachel però fa andare tutto a rotoli perché è stata denunciata dall'attuale moglie di Tom, Anna per aver tentato di rapire la loro bimba. 
Le indagini sembrano senza una svolta fino a che Rachel smette di bere e inizia a ricordare.....
Non vi dico altro se no non c'è gusto per voi che dovete leggerlo!


   COMMENTO PERSONALE

La particolarità del romanzo è che il narratore cambia ed è strutturato come una sorta di diario delle protagoniste: Rachel, Megan e Anna. Le tre donne, molto diverse, sono in realtà accomunate da una figura maschile, Tom. Come ogni thriller è scoppiettante soprattutto dopo i 3/4 di storia.  
Il personaggio che mi ha appassionata maggiormente è stat Rachel perchè, assieme a Anna, ha avuto la miglior evoluzione. Megan è una figura femminile che mi faosemplicemente infuriare anche se non si meritava la fine che ha avuto.
 Tom è il classico personaggio maschile che mente spudoratamente e che, anzi, non è capace di essere spontaneo ed equilibrato.
Il libro l'ho semplicemente amato!!!

2 commenti

  1. Mi fa davvero piacere che il libro di sia piaciuto! Io ho guardato il film semplicemente perché ne ho sentito tanto parlare, tutti avevano letto il libro ed ero davvero curiosa! Il film mi è piaciuto molto ma sicuramente non è il mio genere quindi il libro lo passerò :)

    aishettina.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciaoo tesoro! Io amo i libri di questo genere e, cosa stranissima, non mi piacciono invece i romanzi romantici. Un bacione

      Elimina